arrowenvelopefacebookinstagramlinked-intwitteryelpyoutube

Yelp svela la Top 100 dei locali migliori

Milioni di persone ogni mese usano Yelp per cercare suggerimenti su esperienze di ogni tipo e condividere le proprie. Oggi vogliamo congratularci con le attività che hanno conquistato le papille gustative della community di Yelp con pietanze a regola d’arte, raggiungendo la vetta delle classifiche ed entrando nella top 100 di Yelp dei locali in cui mangiare nel 2016.

  1. L’Antica Pizzeria – Da Michele, Napoli
  2. Sorbillo, Napoli
  3. Mercato Centrale, Firenze
  4. Open Baladin, Roma
  5. All’Antico Vinaio, Firenze
  6. Le Vespe Café, Firenze
  7. Johnny Bruschetta, Firenze
  8. Pasticceria Giorgio, Firenze
  9. Dolce Lab, Firenze
  10. I Due Fratellini, Firenze
  11. Poporoya, Milano
  12. The Diner, Firenze
  13. Dim Sum, Firenze
  14. Burger Wave, Milan
  15. Di Matteo, Napoli
  16. Birdy’s Bakery, Napoli
  17. Oasi Giapponese, Milano
  18. 50 Kalò, Napoli
  19. Porto Fluviale, Roma
  20. Mizzica, Roma
  21. Spontini, Milano
  22. Da Oliva Concettina ai Tre Santi, Napoli
  23. Starita, Napoli
  24. Bonci, Roma
  25. Studioburger, Napoli
  26. That’s Bakery, Milano
  27. Toasteria Mi Casa, Milano
  28. Gelateria Dei Neri, Firenze
  29. Eby’s Latin, Firenze
  30. Ditta Artigianale, Firenze
  31. Iyo Iyo, Firenze
  32. Arà, Firenze
  33. Bir & Fud, Roma
  34. La Prosciutteria, Firenze
  35. Hang Zhou, Roma
  36. Madame, Firenze
  37. Bistrot Mediterraneo, Napoli
  38. Eataly, Torino
  39. I’Tosto, Firenze
  40. Mekong, Roma
  41. Pizzeria Salvo, San Giorgio A Cremano
  42. Frigidarium, Roma
  43. Momart Café, Roma
  44. Gran Caffè Gambrinus, Napoli
  45. Ai Tre Scalini, Roma
  46. Warsa, Milano
  47. Trattoria Da Tito, Firenze
  48. Said, Roma
  49. California Bakery, Milano
  50. Alla Fontana, Milano
  51. Filetti di Baccalà, Roma
  52. Tandem, Napoli
  53. Al Mercato, Milano
  54. Banki Ramen, Firenze
  55. Sushisen, Roma
  56. Gesto, Firenze
  57. Libreria Brac, Firenze
  58. Pizzeria Pellone, Napoli
  59. Il Santo Bevitore, Firenze
  60. Temakinho, Milano
  61. Il Panino Tondo, Firenze
  62. Pizza AM, Milano
  63. De Francesco, Roma
  64. Dolce, Roma
  65. Antico Forno Attanasio, Napoli
  66. Librerie Feltrinelli, Napoli
  67. Duecento Gradi, Roma
  68. Ai Marmi, Roma
  69. Felice a Testaccio, Roma
  70. Osaka, Milano
  71. Il Pizzaiuolo, Firenze
  72. Zà Zà, Firenze
  73. The Perfect Bun, Roma
  74. Kalapà, Roma
  75. Milagros Gastrobar, Napoli
  76. La Giostra, Firenze
  77. Aji Tei, Firenze
  78. Doppio Zero -00, Roma
  79. Kome, Firenze
  80. Herr Daniel, Napoli
  81. Haveli, Firenze
  82. Etablì, Roma
  83. Na Cosetta, Roma
  84. Carmen, Firenze
  85. Cioccolati Italiani, Milano
  86. Piccola Ischia, Milano
  87. Lacerba, Milano
  88. Amblè, Firenze
  89. Il Vero Bar del Professore, Napoli
  90. 100 Montaditos, Roma
  91. Da Oscar, Milano
  92. Grandma Bistrot, Roma
  93. Accà Ristoaperitivo, Firenze
  94. 200 Hamburger & Delicious, Milano
  95. La Notizia 53, Napoli
  96. Deliburger, Firenze
  97. Rari, Firenze
  98. Forno Campo De’ Fiori, Roma
  99. Yagura, Firenze
  100. Osteria Del Binari, Milano

Metodologia

La classifica di Yelp è stata stilata basandosi sull’analisi dei locali più popolari e meglio recensiti di sempre su Yelp. Le attività di tutta Italia sono state messe a confronto sulla base di una valutazione che prende in considerazione sia i punteggi che il numero di recensioni ricevuti, tenendo conto della qualità, popolarità e delle oscillazioni statistiche. Per geolocalizzare l’elenco, sono state considerate solo recensioni scritte da utenti dal cui profilo è possibile evincere essere residenti nello stesso Paese in cui si trova il business recensito. I locali analizzati sono esclusivamente ristoranti o luoghi in cui è possibile mangiare e che rispettano i termini del servizio e le linee guida per i contenuti di Yelp. Se un business con diverse sedi ricorre più di una volta nella lista, viene tenuta in considerazione la location con il punteggio più alto, mentre le altre vengono menzionate in una nota a piè di pagina. A differenza delle precedenti – che selezionava i locali sulla base delle valutazioni relative agli anni più recenti – la classifica di quest’anno tiene conto delle performance dei business sin dalla nascita di Yelp nel 2004. In questo elenco trovano spazio sia dei “classici”, da sempre tra i preferiti degli utenti, sia new entry che si sono guadagnate una notevole reputazione in breve tempo.